A Ladispoli con Speed&Dedra

tramonto2.jpg

Mattinata a dir poco primaverile, come promesso rispondo presente all’appello per salutare un 2006 a dir la verità un pò avaro di soddisfazioni dal punto di vista “peschereccio”.

 Un Simone in versione “post-superfantastico” si presenta sotto casa mia questa mattina per la partenza prefissata. Direzione? bò? l’importante è andare…

Breve giro di ricognizione per cercare un negozio aperto che ci potesse far far colazione con una scatola di arenicola ma niente… in effetti non sono ancora le nove del mattino🙂

Decidiamo di partire quindi senza cibo per pinnuti destinazione… paradiso!

Strada facendo decidiamo di andare a Campo di Mare, ma avvicinandoci all’uscita Cerveteri-Ladispoli decidiamo di ripiegare sulla cittadina laziale anche per facilità nel reperire l’esca. Breve giro di posta sul corso principale, cappuccino e cornetto d’obbligo, sigarette, e poi direzione “Pesca Sport Todaro”🙂 unico posto dove si vendono vermi.

Arriviamo in spiaggia e subito è primavera… vento praticamente assente, mare forza olio e qualche pescatore qua e là.

Si inizia a pescare verso le 10:00; monto uno short alto in multifibra con bracciolo dello 0,20 innescato con un fiammante filo di arenicola. Il solito vecchio indigeno del posto ci avvicina… e per la centesima volta siamo stati costretti ad ascoltare il solito ritornello del cazzo… “niente è? Come quest’anno mai… niente niente niente… qui 3 anni fa le orate ti saltavano in braccio…” e te pareva che ste stronze dovevano smette de zompà proprio quando arrivavo io? va bè lasciamo perde…

Calma piatta… le 11:00… le 12:00… alle 12:45 il vecchio portasfiga chiude tutto; e certo quel maledetto abiterà a due passi da li, è quasi l’una quello all’una e dieci sta con le zampe sotto ar tavolo a magnasse la pasta al forno che sua moglie svegliandosi alle 5 di mattina gli ha amorevolmente preparato… ah dimenticavo, prima di abdare via ha anche stampato una bella seppia! Mortacci sua🙂

 Si sta bene comunque e le ore passano velocemente… sono le 16:30 e la SpeedMaster di Simone flertava spudoratamente con la mia Dedra, di pescare però non ne volevano proprio sapere.

L’intreccio amoroso viene comunque interrotto verso le 16:40 quando dedra ha un piccolo sussulto, mi preoccupo, mi avvicino e recupero… c’è! Una soglioletta salva capotto! Non sarà un pesce da raccontare ai nipotini, non avrò a messo a dura prova la resistenza dell’attrezzatura, ma dopo na collezione immane de cappotti regà fa morale!🙂

Decidiamo di chiudere alle 17:10 DEDRA 1 – SPEED 0 e tutti a casa!

0.jpg1.jpg2.jpg3.jpg4.jpg5.jpg6.jpg7.jpg8.jpg

2 Risposte to “A Ladispoli con Speed&Dedra”

  1. SPEED Says:

    Apprendo solo ora quanto sia cronica la malattia che purtroppo ha contaggiato il maestro del bagnoasciuga Orata e sono quindi molto felice per lui , che riesce a risollevare un morale ormai a terra per una sequela di buchi nell’acqua interminabile, con una cattura paragonabile ad un antipasto per gatti randaggi….
    Detto questo accetto con onore il verdetto …. DEDRA 1 SPEED 0 ma spero tanto che in questo 2007 i parziali cambino repentinamente verso L’ALTO!

    Un saluto a tutti i malati di pesca !

  2. Flower Says:

    caro orata il tuo sorriso con quella soglioletta in mano vale il sacrifico… anche se da te, maestro a cui mi ispiro, mi aspetto di piu’….
    la prox avvertimi che lo sai che vengo…
    bella!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: